Sanificazione

Le infezioni negli ambienti di lavoro, possono essere notevolmente ridotte da un nuovo processo di disinfezione ispirato a madre natura.

Mettiti in contatto con noi

Le infezioni negli ambienti di lavoro, possono essere notevolmente ridotte da un nuovo processo di disinfezione ispirato a madre natura.

In particolare, diversi studi scientifici hanno dimostrato come un protocollo identificato con il nome di Peroxone imiti l’azione del sistema immunitario del corpo umano in cui gli anticorpi generano ossigeno triatomico (O3) e perossido di idrogeno (H2O2) per produrre un composto altamente reattivo chiamato Peroxone, (H2O3) tossico per batteri e virus.

Con i nostri dispostivi medici prodotti da una azienda italiana, la Peroxymed Srl, riproduciamo ciò che esiste in natura da milioni di anni.

Iniziamo con la pulizia degli ambienti, uffici, mezzi di trasporto, sale operatorie, utilizzando detergenti naturali, ad alto potere sgrassante, che non rilasciano COV rimuovendo il biofilm presente, ovvero quel sottile strato di microrganismi aderito ad un supporto solido, ad esempio il pavimento unto delle cucine dei fast food.

Quando non si deterge bene, i biofilm tendono ad aderire ai supporti solidi rimanendo così stabilmente adesi sulle superfici.
Secernono sostanze che assicurano la coesione al supporto e tra di loro.

All’interno del biofilm, i batteri crescono, formando nuove micro-colonie e proteggendo altri microrganismi patogeni come i virus.

L’intero processo richiede da pochi giorni a poche settimane.

Ci siamo resi conto del pericolo dovuto ad alcuni effetti negativi della formazione di biofilm a seguito di infezioni ospedaliere acute, la placca dentale e lo strato biologico contaminato che si trova nei climatizzatori d’aria in cui prosperano vari patogeni tra cui la Legionella.

Purtroppo per noi, anche la resistenza dei batteri contenuti nel biofilm agli antibiotici.

Studi scientifici hanno dimostrato che il biofilm è altamente organizzato al suo interno, con canali attraverso i quali il fluido circostante circola nella matrice trasportando nutrienti e rimuovendo prodotti tossici.

Il fenomeno nell’ultimo decennio, ha fatto insorgere nuove malattie, legate alla colonizzazione di protesi, climatizzatori, dispositivi medici da parte di questi biofilm batterici resistenti agli antibiotici ad ampio spettro.

In Italia ogni anno più di 60 mila pazienti muoiono per infezioni, una vera strage silenziosa, ma che non fà notizia.

I biofilm sono presenti negli ambienti più diversi, ad esempio nelle macchinette del caffè aziendali, bagni, sui pavimenti, nei circuiti idrici, nei tubi di aspirazione dei riuniti dentali, nelle cappe di casa e dei ristoranti, e in molti altri siti.

E’ quindi INDISPENSABILE per una corretta sanificazione e disinfezione ambientale che tutto il biofilm venga eliminato con idonei detergenti testati per questa attività di rimozione.

Pertanto, dopo aver trattato e pulito rimuovendo meccanicamente il biofilm dalle superfici, atomizzeremo il liquido con un dispositivo medico di ultima generazione che utilizza il principio di Bernulli e di Brown, per immettere nell’ambiente uno specifico disinfettante naturale brevettato e prodotto direttamente in “situ” a base di una soluzione fisiologica sterile arricchita da 3 molecole di ossigeno e una percentuale variabile in base all’ambiente da trattare di perossido di Idrogeno stabilizzato (H2O2) prodotto per mezzo di un composto naturale.

Il nostro dispositivo medico generando Peroxone, renderà l’aria asettica e priva di batteri, virus, muffe composti chimici pericolosi tra cui i famigerati COV.

Inoltre il suo potere ossidante degraderà i composti chimici pericolosi tra cui la formaldeide, NO2 e le polveri sottili presenti in molti ambienti lavorativi.

Nel 2020 nonostante i miglioramenti tecnologici e le politiche adottate, si ha uno scenario tutt’altro che migliorato rispetto a dieci anni prima (28.595 morti per PM2,5, 10.117 per NO2).
Fonte Ministero della Salute 02/01/2021

Insieme al Peroxone, che si degraderà dopo pochi millesimi di secondo in acqua sterile e ossigeno, vengono atomizzati degli oli essenziali di Tree Oil, Bergamotto e Origano potenti antivirali di origine naturale che si depositeranno sulle superfici a contatto creando un biofilm naturale, una barriera contro gli agenti patogeni che durerà nel tempo.

Durante il processo di sanificazione è possibile rimanere negli ambienti, perché questo trattamento igienizza e riduce al minimo le possibilità che le persone vulnerabili contraggano infezioni durante la permanenza in strutture sanitarie, scuole, cinema, teatri, supermercati, trasporti aerei, marittimi e terrestri.

Inoltre la soluzione fisiologica sterile atomizzata rimarrà in sospensione nelle stanze, riequilibrando le mucose nasali e stimolando le vie respiratorie e favorendo pertanto l’espulsione del muco.

Purtroppo contro il raffreddore e l’influenza non sempre esistono armi preventive, come i vaccini.

Ma i virus che causano malattie respiratorie sono numerosi e cambiano molto rapidamente, impedendo al sistema immunitario di instaurare difese efficaci e durature.

Ma non c’è bisogno di disperare.

Se hai la tendenza a soffrire spesso di raffreddori, magari associati a mal di gola, tosse, mal d’orecchi e un po ‘di febbre, un valido aiuto può venire dalla natura applicando questo protocollo nel tuo ambiente di lavoro e a casa.

Una volta effettuata il protocollo, avrete la sensazione di trovarvi su una spiaggia in una bella giornata primaverile dopo un temporale con un gradevole profumo di bergamotto, lo stesso che viene impiegato nella produzione di tantissimi e costosi profumi.

Per aumentare l’efficienza del processo, le pareti degli ambienti possono essere trattate con vernici elettrostatiche, che rimbalzano gli agenti patogeni sospesi nell’aria e i composti organici volatili (COV-PM10-2.5) dalla loro superficie.

Provate a pensare, secondo Voi quante volte viene pulito un muro di uno studio dentistico dove è forte la presenza di aerosol con materiale biologico sangue e saliva, generato da turbine e manipoli dei riuniti dentali e dispersi in ambiente?

I risultati di un recente studio della Queen’s University di Kingston, Ontario, pubblicato sull’American Journal of Infection Control indicano che questo processo è utile per previene la formazione del biofilm incluse le pareti e le tende e di tutte quelle superfici a sviluppo verticali e di difficile accesso che raramente vengono pulite e sanificate.

Lo studio ha dimostrato che il protocollo allontana anche gli insetti nocivi.

Il Protocollo contribuisce pertanto alla riduzione della resistenza agli antibiotici, al miglioramento delle condizioni di vita degli ambienti e nei luoghi di lavoro, al miglioramento della salute e del benessere dell’uomo ma anche degli animali da cui dipendono le filiere alimentari.

Applicando TUTTI lo stesso principio anche a casa possiamo ridurre l’uso di antibiotici.

Una nuova responsabilità verso l’ambiente.

“Tutto quello che puoi immaginare, la natura l’ha già creato”

Albert Einstein

Contattaci

Air Levante

~

Via Jacopo dal Verme 7 20159 Milano

z

Tel +393735231101
Fax +390221118467

|

info@airlevante.it

Inviaci un messaggio

× Come possiamo aiutarti?